Il foot volley è uno sport notturno che mi sta simpatico

Il mio amico Daniele ogni tanto mi sgrida perchè non sono così veloce ad aggiornare il blog, e perchè non inserisco quasi mai i miei esperimenti di riuso-riciclo-riadatto

Molti di voi sanno che faccio “la sartina” a tempo perso, sistemo abiti, ma  creo pure cose strane da vecchi pezzi di stoffa.

Avevo un vecchio piumino, smesso da tempo e che mi occupava solo del posto… così ho pensato di fare un paio di pantofole imbottite

Questa è solo una foto per farvi capire di cosa sto parlando.

Per rinforzare il fondo ho usato i resti di un paio di jeans a cui avevo fatto l’orlo, l’antiscivolo da cucire invece l’ho dovuto comprare… al momento ne ho finita una di due! e sono CAL DI SSI ME !

 

Alla mia amica Simo, invece, per il suo compleanno ho regalato una paranza fatta da una vecchia camicia da uomo e da un paio di vecchi tovaglioli che mi sono stati utili per le tasche .

Con un lenzuolo che ormai si era scolorito, oltre all’aver fatto i “soliti” panni per togliere la polvere, ho costruito un sacco per riporre gli abiti lunghi. Con quello che avanzava invece, dei sacchetti per le scarpe (quelli che si usano per mettere le scarpe in valigia)

Da un maglione che non mi piace più, una gonna di lana … e con le maniche ci farò i guanti senza dita !

Fin qui tutta sartoria, ma semplicissima ! Ho quasi finito in questi giorni di costruire la mia nuova libreria, rendendo pure felice un simpatico signore a cui ho quasi svuotato la cantina:

semplicemente la mia libreria è fatta con le vecchie cassette da frutta di legno!

Ecco un altro esempio, la foto non è mia, ma di chi mi ha ispirata

 

E il titolo ??

nulla.. era una mia personale considerazione… buon riciclaggio a tutti, e se avete animaletti di compagnia che hanno freddo e vecchi pile che non indossate più.. pensate che si possono fare delle semplicissime e caldissime magliette per loro !

Annunci

il fatto è questo

negli ultimi 21 anni, da quando ne ho 14, ho sempre lavorato almeno 40 ore a settimana, in estate doppio lavoro, a volte triplo

ma vi assicuro che non solo non mi sono fatta ricca… sento di aver bruciato del tempo per me stessa, per i miei affetti, per le mie cose personali

ho scelto io di non proseguire con la scuola e di andare a lavorare e oggi dico che per me ho fatto la scelta giusta, perchè mi ha portato ad imparare moltissime cose

ho scelto io di andare via di casa giovanissima, ho cambiato molte città, molte abitazioni e ho imparato presto a fare quei lavori manuali che ti permettono di non dover sempre chiamare qualcuno a trapanare il muro, dipingere casa, svuotare sifoni occlusi

ho scelto di fare la sarta e come hobby la speaker

e poi ho scelto di fare la speaker e mi sono trasformata in giornalista musicale

insomma … ho lasciato più volte la strada sicura per imparare qualcosa di nuovo

ora, con il mio bagaglio bello carico, scelgo di sedermi più spesso in giardino

ho chiesto ed ottenuto un part-time, scelgo 30 ore a settimana di lavoro, con orario continuato, perchè ora voglio sedermi e decidere cosa farò nei prossimi anni

scelgo ancora di trasmettere, perchè amo la radio, ma scelgo di avere tempo per me, perchè non si puo’ amare senza vivere quello che ci sta attorno!

ecco i miei puntini, un giorno si uniranno tutti e faranno un bel disegno

v

Collaterali e Natalizi

e così sono sopravvissuta al Motorshow e sto preparando la trasmissione speciale di Natale, mi piace lavorare il giorno di Natale.. sarà che i pranzoni non fanno per me, mi stancano da morire !

per i collaterali , di cui il titolo, ebbene sì, sto proprio facendo la sartina nei momenti di libertà, e accipicchia mi piace davvero un botto (in quale regione si dice “un botto”?)

i primi “clienti” chiaramente sono casalinghi: un cappottino da sistemare, una borsa da fare, qualche jeans da accorciare …

Ora ci si è messo di impegno anche il mio maestro di yoga, credo abbia rovistato nell’armadio per darmi qualche abito da sistemare, ma apprezzo davvero il gesto, vedrò di essere all’altezza.

Non vi nascondo che entrare in una vecchia merceria mi piace, anzi, in genere mi piace proprio comprare nei vecchi negozietti.

Anche quest’anno comprerò pochissimi regali di Natale  e  penso che mi rivolgerò proprio in quei posticini nascosti dove si trovano le stesse cose dei grandi magazzini (anzi molto meno) ma, servite da commessi/e che dispensano consigli, sorrisi e chiacchere!

Proprio poco tempo fa sono stata in una grande catena che vende elettrodomestici, avevo ordinato un oggettone per la cucina.

Mi chiamano per il ritiro, vado e l’articolo non era lo stesso, succede, pazienza!

… ma quando ho detto alla commessa che non era l’articolo che avevo ordinato, mi ha risposto seccata:  “allora lo lasci lì e con la caparra compri qualcos’altro” .. anche volendo chiedere quando poteva arrivare cio’ che ho ordinato, non l’ho fatto!

Bisogna sicuramente sottolineare che commessi e commesse sono spesso sotto stress … ma ho sempre creduto che a cortesia si risponde con cortesia, non importa allegare un sorrisone, semplice gentilezza .. e poi, oggi, chi non è stressato?!

v

Che belle settimane

.. solo che ultimamente non ho tempo di passare dai vostri blog, ma la prossima dovrebbe essere tranquilla !

il_sorriso_del_motociclista

negli ultimi giorni, oltre al lavoro in redazione per stagioni teatrali e fiere, ho intervistato Alex Britti, Giuliano Palma e Luca Napolitano, nel frattempo ho dato il via all’attività sartoriale casalinga, rinnovando un paio di jeans e stringendo un cappottino da uomo, ma non è finita, perchè ho intervistato Alessandro Preziosi parlando di Amleto e anche ho portato in diretta un InfoChiocciola sulla psicologia.

Ho appronfondito la storia del motomondiale con Fausto Ricci, “vecchio” campione davvero gentile e simpatico, ho cominciato a lavorare su un prossimo InfoChiocciola su “cameo al cinema di musicisti blasonati ”

Tirando le somme?

Di Luca Napolitano sono stata colpita dalla gentilezza

di Giuliano Palma sono stata colpita dalla simpatia e innocenza (oltre che dalla bravura, visto che gli ho proposto di cantare una canzone scherzo)

di Alex Britti sono stata colpita dal sapere in ambito musicale, un enciclopedia

di Alessandro Preziosi dalla agilità mentale (in 8 minuti abbiamo parlato di dialetti, amleto, attività forense, viaggi)

di Fausto Ricci dalla passione che ancora lo lega alle moto!

che dire, chiudo una settimana piena di informazioni così diverse e uniche, interessanti !

alla prossima

v.

news “zdoriche”

cito l’amica Zdora perchè io vesto bene questa dicitura tipicamente romagnola … nonostante di lavoro non faccia la casalinga, bensì .. tutti lo sapete (o no?), i’m a Speaker !!! what a wonderful work !

Forse non tutti sanno che per qualche anno ho fatto la sarta, all’inizio della carriera da speaker, quando la radio era un hobby non pagato e da allora mi è rimasto il pallino per la sartoria .. macchina-antica

bene, signori e signore, venghino venghino!!

ho portato a casa la macchina da cucireeeeee !!! e adesso posso davvero cominciare a rimettere in piedi questa nobile arte

sì, LaVale da grande farà la sarta, magari a livello di hobby.. bello il rovescio della medaglia!

v

Imbastiamo un nuovo argomento!

Buongiorno !

Sono reduce da una settimana (la scorsa) iper impegnativa e così sarà anche questa, visto che oltre al mio solito sto anche preparando la stagione estiva del Delfino e poi .. ieri sera ero ospite ad una conferenza-incontro come relatore (UAUUUUUUUUU)

Questa notte, come del resto nell’ultimo mese ho pensato: cosa farei se non ci fosse la radio?

Per fortuna c’è: oltre all’essere il mio lavoro principale è anche una delle mie passioni più forti

Non ho mai pensato a cosa potrei fare se non lavorassi in radio (e per fortuna non ho bisogno di pensarci) .. ma è più giusto non aprire le possibilità verso altri settori o cercare di capire cosa potremmo fare da grandi?!

Una frase non mia dice “i 40enni più interessanti che conosco non hanno ancora deciso cosa faranno da grandi”

io ? NON HO 40ANNI se proprio proprio voglia dirla tutta !!!! 🙂 e non so cosa farò da grande, però posso ipotizzare qualche cosa

A: non ho un curriculum, perchè ho sempre lavorato qui, e non ho nemmeno un titolo di studio

B: sui lavori manuali sono forte

C: potrebbe piacermi fare l’idraulico (non scherzo mica), ma forse dovrei essere un pochino più “forzuta”?

D: sono brava nel praticare yoga e concettualmente mi piace insegnare (cosa che a volte faccio qui in radio) , quindi potrei ipotizzare di fare il corso  insegnanti di yoga

E: mi piace cucire a macchina ed a mano, sono veloce e precisa … cucito

F: da ragazzina e anche l’anno scorso ho arrotondato lo stipendio facendo la barista, un lavoro che per molti punti di vista è comunicativo come quello in radio

 

e voi ?

Quale altro lavoro potreste fare?

v