InfoChiocciola-Quando occorre lo psicologo !

Ieri sera c’è stata l’ultima puntata di InfoChiocciola dedicata alla psicologia , almeno per il momento ( a settembre mi auguro che possano tornare) e la puntanta finale è stata davvero importante.

Lo psicologo, questa figura che non sempre è ben definita. Quante persone pensano, ammettetelo dai , che solo i “matti” hanno bisogno dello psicologo?

E quante volte abbiamo pensato allo psicologo e lo abbiamo associato a sedute per anni , sdraiati su di un lettino, con di fianco una persona in silenzio che prende appunti e che alla fine della mezz’ora ti da l’appuntamento successivo?!

Ieri sera mi hanno stupita un po’ di messaggi arrivati, principalmente perchè quando io ho sofferto ho chiesto aiuto subito, e non mi vergognavo di chiedere i soldi a mamma e papà per pagare la psicologa che per un po’ mi ha seguita.

Ieri sera mi ha stupito leggere di come certe persone riescono a soffrire senza chiedere aiuto, quanti pesi sopportati, quanti dolori .

Al momento gli appuntamenti con Natascia Tumedei ed Enrica Maffi, le due STUPENDE psicologhe del Centro don Milani di Cesena sono finiti, ma vi darò informazioni di quanto riusciremo a mettere on line le vecchie puntate e sopratutto di quando torneranno con me, io devo solo dire grazie:

è stato un periodo in cui ho imparato tantissimo!

kiz

v

Annunci

Dimmi che musica ascolti e ti dirò chi sei … @InfoChiocciola

Buongiorno a tutti!!

Posto con un po’ di anticipo uno degli argomenti che toccherò la prossima settimana in InfoChiocciola, non fatevi tradire dal titolo, entrate nello specifico, io prima spiego:

Mercoledì 28 avrò ospite una psicoterapeuta (Natascia Tumedei) ed una musicoterapeuta (Nicoletta Bettini) e parleremo di musica

So che all’apparenza è un argomento scontato per la radio, ma devo smentire.

E’ vero che le radio mandano in onda le canzoni, ma la musica è un argomento ben più ampio, che non viene spesso preso veramente in considerazione

E’ musica, per esempio, il battito del cuore che avverte il bimbo quando si trova nel grembo della sua mamma

E’ musica pure il suono che possiamo creare con una penna sul tavolo ..

La musica ci accompagna tutti, nessuno escluso, anche le persone non udenti percepiscono la musica !

Per ognuno di noi musica si associa a sensazioni diverse, e chiaramente, all’interno di ognuno di noi viviamo differenze emozionali a seconda di cosa ascoltiamo

Sono curiosa, vorrei sapere da voi che cos’è la musica nel vostro quotidiano e cosa vi piace ascoltare ..

io vi posso dire che la musica, per me, è linfa vitale,  è nella mia pelle: infatti me la sono tatuata nel braccio!

(sorry, avete già visto questa foto in cui sono con Daniele, ma era l’unica on my pc in cui si vede il tatoo)

dani