il FoodShopper … a me piacerebbe ! @ InfoChiocciola

Buongiorno a tutti !

ieri sera in InfoChiocciola ho parlato di una nuova professione che a me piacerebbe molto … oddio, sono ben due sere che parlo di opportunità di lavoro e nuove professioni

Sono stata mossa da una telefonata che ho ricevuto qui in radio, una signora disperata per una sua amica, sposata e con due figli, senza patente, che abita in un piccolissimo borgo. L’amica ed il marito hanno perso lavoro e non sanno come mandare avanti la famiglia. Chiaccherando al telefono con l’amica ho cercato in rete le ultime proposte di assunzioni, ma per una persona senza patente e che abita in un paese è veramente impossibile … così per due puntate ho dato indicazioni, sicuramente molto particolari e forse non andranno bene per questa signora … però, se vi interessa !!!

Il Food Shopper è la nuova desinenza del Personal Shopper, persona esperta di buon cibo, di eccellenze locali. Il suo compito è quello di far gustare il meglio della cucina locale ai turisti, o anche quello di far comprare olio, tartufi, cioccolato, formaggi da riportare in patria, il tutto però sempre di Eccellenza!!! Chiaramente per abbracciare questa professione bisogna parlare molto bene l’inglese, avere dinamicità e volontà di comunicare con persone tra le più diverse, e ovviamente la voglia di lavorare, principalmente nel fine settimana .

Se volete iscrivervi al corso o 4 more info : KRONOS CONSULTING
Via Montebelo 66
50123 Firenze

Tel. + 39 338 2112223

Per le altre info lavoro, di cui ho parlato qualche sera fa:

Sito di architetti on line: Architezer

Sito di musicisti on line, ci sono varie posizioni aperte per lavori su Berlino o Londra : Soundcloud

Sito di avvocati on line : Lawlink

Se parlassi bene in inglese io ci proverei sia con il Food Shopper, magari come secondo impiego oppure .. beh, chiaramente Berlino e Londra mi stuzzicano !!!!

Buon w-end a tutti

v

Annunci

Imbastiamo un nuovo argomento!

Buongiorno !

Sono reduce da una settimana (la scorsa) iper impegnativa e così sarà anche questa, visto che oltre al mio solito sto anche preparando la stagione estiva del Delfino e poi .. ieri sera ero ospite ad una conferenza-incontro come relatore (UAUUUUUUUUU)

Questa notte, come del resto nell’ultimo mese ho pensato: cosa farei se non ci fosse la radio?

Per fortuna c’è: oltre all’essere il mio lavoro principale è anche una delle mie passioni più forti

Non ho mai pensato a cosa potrei fare se non lavorassi in radio (e per fortuna non ho bisogno di pensarci) .. ma è più giusto non aprire le possibilità verso altri settori o cercare di capire cosa potremmo fare da grandi?!

Una frase non mia dice “i 40enni più interessanti che conosco non hanno ancora deciso cosa faranno da grandi”

io ? NON HO 40ANNI se proprio proprio voglia dirla tutta !!!! 🙂 e non so cosa farò da grande, però posso ipotizzare qualche cosa

A: non ho un curriculum, perchè ho sempre lavorato qui, e non ho nemmeno un titolo di studio

B: sui lavori manuali sono forte

C: potrebbe piacermi fare l’idraulico (non scherzo mica), ma forse dovrei essere un pochino più “forzuta”?

D: sono brava nel praticare yoga e concettualmente mi piace insegnare (cosa che a volte faccio qui in radio) , quindi potrei ipotizzare di fare il corso  insegnanti di yoga

E: mi piace cucire a macchina ed a mano, sono veloce e precisa … cucito

F: da ragazzina e anche l’anno scorso ho arrotondato lo stipendio facendo la barista, un lavoro che per molti punti di vista è comunicativo come quello in radio

 

e voi ?

Quale altro lavoro potreste fare?

v

Faccia da ????

Che faccia avete voi?

perchè io ho la faccia della segretaria , almeno così mi dicono .. (la canzone potrebbe essere “ma come fanno le segretarie a farsi sposare dagli avvocati” lalalalalala )

Conosco quasi ogni giorno persone nuove, diverse, divertenti, meteore. Questo lo devo al mio carattere e non al mio lavoro.

Capita, credo quasi a tutti (potete sempre smentire) che il primo input che vogliamo avere da una nuova conoscenza sia il nome –  e di solito si dimentica immediatamente per la seconda domanda: che lavoro fai ?

Per me le opzioni sono diverse: se ho voglia di parlare di tante cose non specifico che lavoro faccio e dico che mi occupo di comunicazione , infondo non mento, perchè lo speaker parla-comunica

In qualche occasione dico che faccio la speaker , e di solito mi chiedono in quale centro commerciale … 🙂

Se dico che lavoro in radio, invece, più spesso la domanda successiva è : che bello, fai la segretaria in una radio?

NO , NON FACCIO LA SEGRETARIA ( lavoro che rispetto con tutta me stessa), SONO UNA SPEAKER .. ma non finisce qui , perchè poi si scatenano le domande, per me, più assurde:

– quindi che lavoro fai ? (la speaker) – ma no.. per lavoro cosa fai? (la speaker)

– parli al microfono ? (sì, in diretta )

– quante ore lavori in un giorno? ( da un minino di 8 ad un massimo di 12-14, a seconda degli impegni) – ma parli sempre??! ( vedi tu ..  parlo anche ora)

– ah sì, come Linus, non fate nulla e prendete un sacco di soldi (ma, veramente .. io lavoro almeno 40 ore a settimana per uno stipendio equiparato a quello di una commessa)

… forse nelle prossime occasioni dirò che faccio la segretaria, non è vero, ma …

v