Arrivederci

ecco qualcosa che ho perso con la maternità: il blog, non certo la voglia di comunicare

ho sempre più bisogno di aria fresca, persone che posso toccare, quotidiano tangibile

scusatemi tutti, il tempo libero ora preferisco spenderlo con la Nana o con chi posso incontrare

 

ps: qualcuno di voi mi ha trovata su FB… scrivo poco, non pubblico foto della nana, lascio post che più spesso riguardano il lavoro, ma sono li 🙂

Valentina

Sara’ l’aria di campagna

Pensavo fosse più dura la gravidanza, e invece l ho vissuta come un evento naturale.
Pensavo che il parto provocasse dolori incredibili e difficili da dimenticare, ma mezz ora dopo che eri nata mi sembrava che tutto quel dolore fosse stato la scena di un film.
Pensavo che mi avresti rubato la vita, invece me la regali giorno dopo giorno.
Pensavo che sarebbe stata dura svegliarsi di notte, farsi una doccia, preparare la cena…
Invece mi basta farlo con te li vicino.
Quante idee sbagliate mi ero fatta sul diventare la tua mamma, per fortuna ci sei tu che mi accompagni prendendo con la tua manina la mia!

23 giorni ancora !!

Vi ho un po’ abbandonati…

sono ufficialmente in astensione per maternità… mancano circa 23 giorni alla data presunta e mi sto disintossicando pesantemente da computer e telefono!

Quella che vivo ora è una dimensione nuovissima, anche perchè in più di 20 anni di lavoro non sono mai stata assente più di 15 giorni consecutivi, ammetto di non aver avuto ancora modo di annoiarmi!

Grazie a Peperita, che mi ha regalato un kit di pannolini lavabili, sono entrata nel tunnel del lavabile e in questi giorni casalinghi sto facendo dei piccoli ciripà da utilizzare il prima possibile con la piccola e degli assorbenti per me

La macchina da cucire va alla velocità della luce, ho finito da poco di confezionare una borsa per la carrozzina da una vecchia gonna di jeans, una borsa per i pannolini sporchi della pupa, i lenzuoli per il lettino, piuttosto che una zanzariera per la carrozzina. Insomma, la maternità ha accresciuto il mio processo di regressione!

Prometto di farvi sapere quando nascerà, anche se forse avrò qualche giorno di ritardo nel comunicarvelo

a presto

v

Custodia Ipad fai da te

Eccomi pronta a farvi vedere l’ultima creazione in casa Radiovale: la custodia per Ipad.

Tempo di realizzazione 20 minuti, spesa meno di 8 euro

.. ebbene sì, da qualche giorno mi sono IPadizzata: aspettavo da più di un anno di comprarmi un E-Reader, chiedendo informazioni a destra e manca su utilizzo, costi, tecnologie, fattibilità di utilizzo.

Non so se ricordate, ma ho scritto anche un post in merito. Bene, quando ho visto che anche gli editori italiani cominciavano a pubblicare più titoli in formato elettronico ho stretto il cerchio alle informazioni e ho decretato che un IPad poteva andare bene nel mio caso, come piccolo computer in aggiunta a quello casalingo, come E.reader , come strumento utile per il lavoro di F. .. così è arrivato un bell’oggettino usato: l’ho comprato da un amico che tratta la tecnologia come e meglio della fidanzata, attento ad acquistare sempre le ultime novità in casa Apple e ancora in garanzia.

Mi sono posta il “problema” custodia e mi sono ricordata che in casa avevo un pezzo di gomma antiscivolo colorata che avevo comprato per fare una borsa porta computer per un amico …

Non ho ancora fatto la borsa per il computer di M., però ne ho tagliato un pezzetto per il mio IPad.

Come si fa ?

ma prima l’occorrente:

55 cm x 22 cm di gomma antiscivolo del vostro colore preferito

1 cerniera di 60 cm

cotone per cucire

Come si fa?

Tagliate due rettangoli di 22 per 27 cm, attaccate la cerniera in modo da chiudere quasi completamente il rettangolo, ve ne resterà un pezzetto libero, che si vede da questa foto.

Vi consiglio di attaccare la cerniera mettendo la cordella della zip sotto il piedino, per far scivolare meglio la gomma.

Quando avrete attaccato la cerniera tagliate gli angoli interni perchè la zip chiuda più agilmente la custodia

L’ultimo pezzettino che resterà aperto potete chiuderlo con ago e filo a mano. Ho provato a macchina, ma non scivolava tutta quella gomma, che doppia era abbastanza grossa. Ho fatto un punto a croce con un filo grosso di colore a contrasto e via che la custodia è finita..

Essendo gomma antiscivolo, a custodia aperta la potete usare anche per rialzare l’I Pad ! 

buon lavoro a tutti

v

Tra terrorismo e dicerie

.. prima della gravidanza non mi ero mai soffermata su quanto le persone, più spesso sconosciute, facciano del terrorismo e ti riempiano di frasi fatte…

Combatto da qualche giorno con chi, sopratutto uomini, alla mia risposta che non penso di fare l’anestesia epidurale, storce il naso, mi promette dolori inimmaginabili, sofferenze incredibili

Non ho ancora cominciato con il rispondere che essendo uomini, non hanno molti mezzi per decretare il dolore come evento certo.. fino a questo momento mi sono contenuta in un più pacato “le donne in natura sono fatte per procreare, anche se avrò male, passerà” … ma non è finita qui, perchè tra chi ti tocca la pancia senza chiedere (e io non amo proprio nè essere toccata, nè toccare), chi ti dice che sicuramente sarà femmina, certamente sarà maschio, ovviamente nascerà prima perchè la luna cambia prima del termine, bevi birra per fare latte, non bere alcoolici in assoluto, non fare sport perchè sei in gravidanza, non avere rapporti, se vuoi partorire devi avere rapporti, passando per “sei contenta di essere in attesa?” e terminiamo con l’ultima frase.. ti aspetta proprio un periodo difficile…

scusate lo sfogo, MA UNA SPORTA DI FATTI VOSTRI ??

Io sto benissimo, sono felice, anzi sono serena e non vedo l’ora (quando sarà il suo tempo) di cominciare a crescere con questa creatura!

 

ma si puo’ dire quali regali di Natale ho “comprato” quest’anno?

Forse no, non è giunto ancora il momento di parlare di regali di Natale… ma mi vedo sempre più sensibile all’eco sostenibile, al risparmio quando possibile, pur cercando di non far mancare nulla a chi mi gira attorno, vicino vicino!

Cari amici… ho avuto un po’ di beghe (questa parola non la usavo da anni) con mio padre che ha avuto un incidente

Ora sta molto meglio, per questo ho deciso di tornare a scrivere, non mi sentivo di raccontare eventi davvero troppo personali

Pur “usando” questo mezzo per raccontarvi cose mie, spesso e nonostante sia stato detto anche in radio dell’incidente, a me sembrava di invadere la vita privata di mio padre, così ho evitato

 

ma torniamo ai regali, una cosa che posso dirvi è che ho comprato 6 caprette da latte per Save The Children, poi ho fatto una cosuccia con le mie mani per gli amici più cari

Da anni, forse da quando ero bambina, non mi capitava di confezionare i regali di Natale, a parte l’anno scorso quando ho confezionato i sacchetti per impacchettare i regali creando delle borse porta scarpe, piuttosto che per fare la spesa, personalizzate

Prendere del tempo, pensare cosa fare, acquistare le piccole cose che mi sono servite mi è piaciuto molto, mi sembra di essere tornata a quello spirito natalizio che mi ha abbandonata molti anni fa

è vero.. sto regredendo… più il tempo passa, più torno al passato che in molte occasioni non ho nemmeno conosciuto, e per questo mi affascina in modo incredibile

E’ giunto il momento per gli auguri, e delle miei nuove assenze, infatti la prossima settimana sarò in ferie e dall’8 al 15 gennaio andrò in montagna, anche se quest’anno non scierò! 🙂

a presto e BUON TUTTO!

Valentina

aaa

cercasi fantasia, momentaneamente smarrita … se escludiamo che riesco a pensare a:

ricette fantasiose,

come ristrutturare il mio vecchio giubbotto di pelle,

devo comprarmi un costume da bagno per andare in piscina … sono sfornita di costumi interi !!!

 

Voci precedenti più vecchie