Il foot volley è uno sport notturno che mi sta simpatico

Il mio amico Daniele ogni tanto mi sgrida perchè non sono così veloce ad aggiornare il blog, e perchè non inserisco quasi mai i miei esperimenti di riuso-riciclo-riadatto

Molti di voi sanno che faccio “la sartina” a tempo perso, sistemo abiti, ma  creo pure cose strane da vecchi pezzi di stoffa.

Avevo un vecchio piumino, smesso da tempo e che mi occupava solo del posto… così ho pensato di fare un paio di pantofole imbottite

Questa è solo una foto per farvi capire di cosa sto parlando.

Per rinforzare il fondo ho usato i resti di un paio di jeans a cui avevo fatto l’orlo, l’antiscivolo da cucire invece l’ho dovuto comprare… al momento ne ho finita una di due! e sono CAL DI SSI ME !

 

Alla mia amica Simo, invece, per il suo compleanno ho regalato una paranza fatta da una vecchia camicia da uomo e da un paio di vecchi tovaglioli che mi sono stati utili per le tasche .

Con un lenzuolo che ormai si era scolorito, oltre all’aver fatto i “soliti” panni per togliere la polvere, ho costruito un sacco per riporre gli abiti lunghi. Con quello che avanzava invece, dei sacchetti per le scarpe (quelli che si usano per mettere le scarpe in valigia)

Da un maglione che non mi piace più, una gonna di lana … e con le maniche ci farò i guanti senza dita !

Fin qui tutta sartoria, ma semplicissima ! Ho quasi finito in questi giorni di costruire la mia nuova libreria, rendendo pure felice un simpatico signore a cui ho quasi svuotato la cantina:

semplicemente la mia libreria è fatta con le vecchie cassette da frutta di legno!

Ecco un altro esempio, la foto non è mia, ma di chi mi ha ispirata

 

E il titolo ??

nulla.. era una mia personale considerazione… buon riciclaggio a tutti, e se avete animaletti di compagnia che hanno freddo e vecchi pile che non indossate più.. pensate che si possono fare delle semplicissime e caldissime magliette per loro !

Brooke Logan: is my teacher :-)

ho scoperto che le soap sono istruttive … ma nella serietà di quanto sto per scrivervi… onestamente, Brooke Logan che mi insegna a sopravvivere al quotidiano mica me la vedo .. cito dalla sua pagina su Wikipedia, alla sezione storie sentimentali.. tutto comincia così:

La prima vera relazione di Brooke è quella con Dave Reed, un poliziotto di quartiere. La donna, però, non vuole concedersi a Dave fisicamente, non sentendosi ancora pronta. L’uomo chiede a Brooke di sposarlo ed ella accetta. Ma nel corso di una festa a Villa Forrester, Brooke incontra per la prima volta la famiglia Forrester e, in particolar modo, Ridge, a quel tempo fidanzato con Caroline. Frattanto Brooke si laurea brillantamente in biochimica. La donna diventa amica di Caroline ma, essendo innamorata del suo fidanzato, architetta, insieme a Thorne, un piano per evitare il matrimonio di Ridge e Caroline: i due intercettano una lettera di scuse che Ridge spedisce a Caroline. In questo modo Brooke inizia una relazione con Ridge, mentre Thorne riesce a sposare Caroline

Dopo di che c’è un matrimonio con Eric Forrester (padre di Ridge), poi una relazione con James Warwik, il primo matrimonio con Ridge, e c’è tempo per un matrimonio con Grant Chambers, poi torna il matrimonio con Ridge (e siamo a 2), ma cambia idea per sposare suo fratello Thorne, ha tempo per una relazione con il compagno di sua figlia Deacon, segue un matrimonio con Whip Jones III , e altri due con Ridge (3 e 4) , poi ricasca nuovamente nel matrimonio con Eric (il secondo), e arriva Dominick (se non sbaglio anche questo è stato marito o compagno della figlia), e per finire altri due matrimoni con Ridge (5 e 6 ) … per non parlare dei figli: 2 avuti da Eric (il padre di Ridge) , uno da Deacon (compagno della figlia),  uno da Ridge (che con tutte le volte che si sono sposati è il minimo) e uno da Dominick (anche se l’ha partorito l’ex moglie di Ridge)

….  e ora veniamo alla parte seria

Ricerca di una docente di Milano:  

Eliana La Ferrara, docente dell’Università Bocconi di Milano, ha spiegato al Festival dell’Economia di Trento che le soap operas sono più efficaci della scuola e di qualsiasi campagna sociale nella veicolazione di valori e idee e per dimostrarlo ha preso a esempio tre Paesi: il Rwanda, il Brasile e l’India, dove sono stati eseguiti altrettanti esperimenti sui telespettatori.

 Come esempio vi riporto solo l’India

In India la maggior parte delle soap vengono importate dall’Occidente e hanno quindi come protagoniste donne occidentali, non sottomesse ai mariti e che non devono chiedere il permesso di truccarsi, uscire, vedere gente. Per questo, in pochi anni, i comportamenti femminili sono mutati a tutto vantaggio di salute e benessere, sono aumentate l’autonomia decisionale e le aspirazioni anche professionali e la percentuale delle donne che desidera come primo figlio un maschio è scesa dal 70% al 45%.

Ed è indiano il fenomeno di Shimu, tredicenne protagonista di una soap in 26 puntate che racconta la storia di una ragazzina che la zia vuole costringere al matrimonio e lo zio a lavorare in una fabbrica di vestiti e che, invece, continua ostinatamente e strenuamente ad andare a scuola. La fotografia di Shimu campeggia in tutte le aule del Paese ed è diventata il simbolo della lotta per mandare le bambine a scuola, invece di farle sposare o avviare al lavoro.

 

 GODETEVI IL VIDEO !! 

Trova l’intrusa … ma la spiaggia non è area demaniale??!

Cari amici … prima del post un video, guardatelo e ditemi chi è l’intrusa ….

Il geniale artista è Simo Paglia, diminutivo di Simone Pagliarani,giovane ARTISTA romagnolo!

Simo, oltre all’essere un bravo musicista … si è inventato un personaggio, la “Figa Lessa di Cesena” ora rinominata “La lessa standard”

La Lessa ha un profilo su Facebook e dalle sue battute ne è uscito un libro bellissimo, realmente surrele !

Il video che vi ho postato è stato girato qui in radio !! 

Nei giorni scorsi sono andata in Liguria, due giorni per festeggiare un compleanno + concerto di Gary Moore. Abitualmente vado a Sanremo per il Festival, quindi non mi sono mai posta la domanda “se andassi in spiaggia?”

Bene, se volessi andare in spiaggia a Sanremo dovrei pagare per entrare.. proprio così, sono rimasta di stucco … vi spiego bene

Ho trovato una discarica sotto forma di spiaggetta libera, era esageratamente sporca .. quindi sono andata alla ricerca di uno stabilimento balneare

Ne trovo uno tra i due porti di Sanremo, è convenzionato con il mio albergo, bene (penso) , ormai sono le 5 del pomeriggio, vorrei giusto farmi un bagno e rilassarmi un’oretta sul lettino

La prima cosa che mi “fa strano” è l’ingresso delimitato da recinzione con cancello, da noi è tutto aperto, senza cancellate o simili

Un cartello all’ingresso mi avverte che:

l’ingresso, anzi L’INGRESSO costa 4 euro a testa oltre al costo di lettino, o sdraio, ombrellone, cabina … e non so quante altre cose, forse anche il bagno al mare costa

ma sopratutto che la spiaggia chiude alle 19.30 … com’è possibile che la spiaggia chiuda nell’orario più bello ??!?!?

ma la domanda sorge spontanea: la spiaggia non è area demaniale?? sicuramente i servizi nello stabilimento balneare sono (giustamente) a pagamento, ma l’ingresso ?!!

il fantastico mondo delle banche

per fortuna io in banca ci vado poco, quasi mai … perchè poi mi si alza il tasso di acidità …

capita che un simpatico cane, assicurato, ti mangi la carrozzeria della macchina, quindi la porti dal carrozziere che ti spiega che poi riceverai la somma dall’assicurazione e che dovrai portarla (si lo so che esiste pure che l’assicurazione paga direttamente la carrozzeria)

bene, mi arriva a casa un bell’assegno dell’importo dovuto e mi dirigo diligentemente nella prima banca per cambiarlo

la prima banca mi conosce, non sono sua cliente, ma sono sovente allo sportello per pagare i canoni condominiali, quindi hanno tutti i miei dati, numero di cellulare compreso

il primo cassiere a cui forse era andata di traverso la saliva mi accoglie con un ASSOLUTAMENTE NO, devi andare alla tua banca

rispondo che la mia banca dista 40 km e che chiaramente pagherei la commissione per il cambiamento e che comunque hanno tutti i miei dati già in memoria

mi attacca un bottone lunghissimo sul perchè e percome , una filippica che non riporto …giungendo infine al ventilare la possibilità di farmi aprire un secondo conto corrente

allora mi sono svegliata dal mio torpore e rispondo

“sa che c’è? l’assegno è moneta, inventata dalle banche, quelle banche che in questa città non mi hanno concesso un mutuo (nonostante uno stipendio fisso da un’azienda forte e conosciuta in zona) , quelle banche che per farmi pagare il condominio in contanti vogliono sapere anche che numero di scarpe porto”

accidenti, mi ha cambiato l’assegno … ma dico, il semplice “non lo possiamo fare anche se paghi una commissione”  mi bastava, una lezione su due piedi di informazioni inutili no !

ps: e per fortuna non mi ha dato una banconota da 500 euro, utile idea, facilmente spendibile,  della banca d’italia

il FoodShopper … a me piacerebbe ! @ InfoChiocciola

Buongiorno a tutti !

ieri sera in InfoChiocciola ho parlato di una nuova professione che a me piacerebbe molto … oddio, sono ben due sere che parlo di opportunità di lavoro e nuove professioni

Sono stata mossa da una telefonata che ho ricevuto qui in radio, una signora disperata per una sua amica, sposata e con due figli, senza patente, che abita in un piccolissimo borgo. L’amica ed il marito hanno perso lavoro e non sanno come mandare avanti la famiglia. Chiaccherando al telefono con l’amica ho cercato in rete le ultime proposte di assunzioni, ma per una persona senza patente e che abita in un paese è veramente impossibile … così per due puntate ho dato indicazioni, sicuramente molto particolari e forse non andranno bene per questa signora … però, se vi interessa !!!

Il Food Shopper è la nuova desinenza del Personal Shopper, persona esperta di buon cibo, di eccellenze locali. Il suo compito è quello di far gustare il meglio della cucina locale ai turisti, o anche quello di far comprare olio, tartufi, cioccolato, formaggi da riportare in patria, il tutto però sempre di Eccellenza!!! Chiaramente per abbracciare questa professione bisogna parlare molto bene l’inglese, avere dinamicità e volontà di comunicare con persone tra le più diverse, e ovviamente la voglia di lavorare, principalmente nel fine settimana .

Se volete iscrivervi al corso o 4 more info : KRONOS CONSULTING
Via Montebelo 66
50123 Firenze

Tel. + 39 338 2112223

Per le altre info lavoro, di cui ho parlato qualche sera fa:

Sito di architetti on line: Architezer

Sito di musicisti on line, ci sono varie posizioni aperte per lavori su Berlino o Londra : Soundcloud

Sito di avvocati on line : Lawlink

Se parlassi bene in inglese io ci proverei sia con il Food Shopper, magari come secondo impiego oppure .. beh, chiaramente Berlino e Londra mi stuzzicano !!!!

Buon w-end a tutti

v

Hera differenziata in InfoChiocciola

Buongiorno a tutti!

riesco a tornare al blog di striscio per raccontarvi dell’InfoChiocciola di ieri sera!!

**** Appuntamento che potenzialmente potrebbe aprire tanti sotto argomenti, anche di natura non “pattumiera”

Ieri sera ho parlato di raccolta differenziata, in realtà è da tempo che nel mio piccolo cerco di dare consigli per sprecare meno, inquinare meno, consigli che applico a me stessa, pur rendendomi conto che sono piccole cose e che potenzialmente potrei fare molto di più!

Due miei esempi personali sono la lavastoviglie ed i pacchetti di Natale 09. Ho smesso da tempo di usare le pastiglie per la lavastoviglie in favore delle polvere, così da poterne dosare in misura minore (prima tagliavo le pastiglie in due parti) e quest’anno anzichè fare pacchetti tradizionali ho riciclato vecchie tovaglie e lenzuoli e ho fatto tanti sacchetti che potranno essere utilizzati per mettere le scarpe in valigia, piuttosto che per lavare la biancheria in lavatrice .

Ieri sera, grazie a Monica Guidi, responsabile comunicazione di Hera (gruppo Emiliano-Romagnolo di servizi idrici, energetici, ambientali) siamo entrati dentro il sacchetto dei rifiuti!

Mi sono chiesta , facendo la raccolta differenziata, quanti errori da ignoranza distinguevano i miei sacchetti, ho semplicemente posto la domanda nel sito di Hera ed in pochi giorni mi sono accordata con Monica per ospitarla in radio e parlarne a tutti.

**** Questa è una delle parentesi che si sono aperte: è vero che spesso le istituzioni o le grandi aziende non comunicano con gli utenti, ma almeno proviamoci, se abbiamo un dubbio, chiediamo all’azienda, sindaco, assessore, direttore

Monica mi ha portato una locandona redatta in ordine alfabetico (rigorosamente stampata su carta riciclata) dove sono segnate tutte le cose che potenzialmente buttiamo via, ad esempio:

gli Abiti usati: se in buono stato vanno conferiti alle associazioni benefiche, se dopo averli usati per spolverare, pulire, etc non sono più utilizzabili o donabili, vanno nel Contenitore Indifferenziato , oppure

le Videocassette (ne avete ancora?) : Contenitore Indifferenziato

e voi? riciclate , riusate, differenziate?

v

Contour Pro vs Miracle Blade

Tempo fa mi sono ritrovata sul divano, in un pomeriggio di influenza, bersagliata da spot carini o meno, dove mi si voleva vendere di tutto … compresi dei coltelli incredibili..

Per prima cosa dovete sapere che praticamente l’unica cosa che guardo in tv, a parte XFactor, sono proprio le pubblicità, ed è deformazione professionale, ma non voglio fare una disamina sullo spot in questione ..

Succede che dopo l’ifluenza organizzo una cena con amici e dico: ho visto che coltelli in tv che sembra taglino di tutto, e mi pare che non costino nemmeno un casino, quasi quasi li compro .. ma come sempre i “buoni propositi” della Vale svaniscono nel tempo di una cena e mi sono dimenticata, ma i miei amici no!

L’altra sera, cena con gli stessi amici e anzichè portarmi la classica pianta o il gelato, mi hanno regalato una scatola meravigliosa, piena di coltelli, leggerissimi, affilatissimi (un pezzetto di pelle del dito di M. è finito nel cestino) , ce n’è anche uno piccolissimo per la frutta.. ma il loro utlizzo l’ho dovuto scoprire in rete!  Coltelli

Si, un coltello è un coltello, taglia .. ma perchè non chiedersi qual’è il miglior coltello per la carne, piuttosto che quello per il trito?  e così ho fatto una ricerca in rete ed ho scoperto che i coltelli di cui avevo visto il video erano i Miracle Blade, mentre quelli che mi hanno regalato sono i Contour Pro

Partendo dal presupposto che questi coltelli tagliano (non ho provato a tagliare un tubo di ferro, ma li ho testati), mi spiegate la differenza?!

Sono aperte le danze!

v

io svengo !

tranquilli, non nel senso che nelle normali funzioni giornaliere mi capita di sentirmi “mancare”:  quando mi appoggio nel letto io non mi addormento ma svengo e mi riprendo solo il mattino dopo, naturalmente al suono di almeno 3 sveglie !

si lo so, sono fortunata .. ma ho del sonno arretrato, si dice, no ?

in realtà non so se è sonno arretrato, dna, abitudini, serenità, il giusto letto nelle giusta camera con il giusto buio .. ho sempre dormito così, come un pupo e praticamente non mi muovo nemmeno, però se devo stare sveglia anche fino a molto tardi, non ho problema alcuno!

contare_le_pecore

Anni fa una sera ho anche provato a contare le pecorelle, ma credo di essere arrivata a 3 .. però posso leggere anche 5 ore consecutive se il libro che ho sul comodino mi prende, e nel momento stesso in cui lo chiudo, zac, spengo anche il mondo. 

Ieri sera Morfeo è stato il mio argomento di InfoChiocciola, sono molto sensibile  verso questa malattia: l’insonnia.

Per me dormire equivale davvero a rimettermi in forma, pronta e scattante per il giorno dopo !

Mi auguro che nessuno di voi soffra di insonnia, così fosse domani a Bologna presso il Centro per lo Studio e la Cura dei Disturbi del Sonno del Dipartimento di Scienze Neurologiche dell’Università degli Studi di Bologna (via Ugo Foscolo, 7)  ci sarà la nuova tappa della nona giornata nazionale del Dormiresano:  chi andrà potrà usufruire di un consulto gratuito da parte di specialisti del settore

e siccome non siete tutti emilianoromagnoli voi che mi leggete… andate a vedere il sito www.morfeodormiresano.it , anche io ho fatto il test  e ho salutato le pecorelle,che mi auguro, non vengano mai numerose a trovarmi !!

ps: lo sapevate che Morfeo, figura della mitologia greca,  era figlio di Ipno e Notte ?!

v

Kid Creole, Bengi dei Ridillo, Raoul e Mirko Casadei

Kid Creole, Benji dei Ridillo e ancora Mirko e Raul Casadei: una tranquilla , si fa per dire, domenica al Bagno Delfino di Pinarella di Cervia.
 
Dal racconto della Vale ( io ….) : arrivo al Delfino sapendo che sarà una giornata davvero importante, perchè in cartellone per la rassegna DelfinoCentoTrentuno c’è il concerto della Mirko Casadei Beach Band, si fa Ricreazione!
Ci sono tutti:  Mirko e le sue sorelle Mirna e Carolina.
Per me che arrivo da una famiglia unita e che lavoro con una famiglia unita (i tre fratelli proprietari del Delfino) non puo’ che farmi sentire nel mio mondo, fatto di famiglie che dividono molto, anche il lavoro.
I preparativi sono quasi febbrili, ci sono i ragazzi del service che scaricano in balconata tutti gli strumenti e sono tanti e tutti da sistemare e provare velocemente
Tra un sub-woofer e un amplificatore vedo spuntare un cappello bianco, tipo panama e sotto :
Kid Creole! Mirko&Kid
Canadese cresciuto nel Bronx ha avuto successo planetario negli anni ’80 con  : “Stool Pigeon”, “Annie, I’m Not Your Daddy” e “I’m a Wonderful Thing, Baby”, tanto per citare solo qualcuno dei suoi singoli
Ok penso, siamo a cavallo, con Mirko c’è anche Kid Creole: uno spettacolo nello spettacolo e mi sono dovuta ricredere prestissimo!
Spunta un viso conosciuto: io faccio radio da una vita e a volte mi chiedo con insistenza “chi è , chi è, chi è? ”
I Ridillo !  chi? I Ridillo! chi? i Ridillo ! 🙂
Voce e chitarra dei Ridillo: Bengi  Mirko&Bengi
Della serie forse non tutti sanno che : oltre ad un funky travolgente e ad un soul davvero solare, loro hanno vinto il Yamaha Music Quest in Giappone, sono stati gruppo supporter di Hearth, Wind  & Fire, hanno scritto un brano per Gianni Morandi oltre ad aver partecipato alla sua trasmissione in tv come band.
Comincia il concerto, sono le 6 del pomeriggio circa, presento Mirko con la sua Ricreazione e scendendo dal palco una stretta di mano forte, l’immancabile pipa e le all star ai piedi : Raoul Casadei in persona.
L’Italia tutta, del folk e poi del pop lo conosce e stima- L’Italia dei reality lo ha apprezzato nella quarta edizione de L’Isola dei Famosi, Elio e le storie tese lo hanno coinvolto per musica e video
 
Sale sul palco, intona con Mirko Romagna Capitale e tutti, dai più giovani ai fan da tempo si sbracciano.
Grazie: questa è Ricreazione, musica, sole , spiaggia, divertimento,voci,emozione,musicisti incredibili !!!

Mi sento molto svedese ..

anche se sono bassa, mora e  non faccio colazione con aringhe e vodka !

Ieri sono stata alla conferenza stampa di presentazione del nuovo punto vendita di Ikea … io non sono proprio un appassionata, anche se molti piccoli oggetti mi piacciono

Odio andarci il sabato e la domenica (lo evito come la puzza) perchè c’è troppa gente, ed io sono più da negozietto piccolo dove vedere senza che qualcuno ti spinga dietro per passare .

Ieri, vi assicuro, ho visto il negozio Ikea come moltissime persone desidererebbero : su 32mila metri quadri solo una 50ina di persone, compresi i dipendenti !

Uau, se avessi avuto con me il monopattino avrei fatto tutto il giro, scale comprese, con le ruote !

C’è un discreto privilegio, in qualche occasione, nell’andare alle conferenze stampa: vedere meglio, assaggiare qualcosa senza vedere gente che adocchia il tuo tavolo per bivaccare dopo di te.

Ieri in linea di massima il tutto in silenzio, a parte il direttore marketing che raccontava di metri quadri, dipendenti assunti, strategie di commercio, angolo baby e scelte aziendali!

Vi dicevo che mi sento svedese, sarà che nell’ultimo mese ho letto la trilogia che parla delle avventure di Lisbeth Salander : i libri di Stieg Larsson e ho anche visto al cinema il film tratto dal romanzo “Uomini che odiano le donne” (della stessa trilogia) .. e mi rendo conto ora che scrivo di Ikea, Lisbeth e Mikael che nell’ultimo mese ho dedicato anche una puntata del mio InfoChiocciola alla Svezia!

StoccolmaAzzurro

A Stoccolma da qualche tempo è stata accesa (nel vero senso della parola) un’iniziativa molto carina, si chiama Emotional City e fa si che lo skyline della città si colori a seconda dell’umore dei cittadini .

In sostanza collegandosi al sito di emotional city e iscrivendosi , gli abitanti di Stoccolma possono segnalare ogni giorno qual’è il loro umore. 

A fine giornata l’umore dei cittadini si rifletterà sui grattacieli della city con colori diversi : StoccolmaGialload esempio il viola per la depressione , verde per la tranquillità, arancio per l’allegria ..

Bello, a me piacerebbe che un palazzo significativo, piuttosto che un grattacielo della mia città si colorasse tutte le sere !!

 

 

StoccolmaViola

ma … tutta sta Svezia cosa vorrà dire? devo cambiare colore di capelli ?!

v

Voci precedenti più vecchie