Esperimenti Ecologici 1- Detersivo per i piatti

autogrillBuongiorno !

se un pregio ha avuto la bio wash ball , a casa mia ( parlo sempre e solo dei miei “esperimenti”),  è quello di avermi sensibilizzata notevolmente sull’ecologia nelle pulizie.

Il riciclaggio dell’immondizia la si fa già da anni. Il problema che ho riscontrato è che spesso i detersivi bio costano notevolmente di più rispetto a quelli normalmente in commercio (sono sempre disponibile a info su dove-come acquistare qui in Romagna)

Nel fine settimana appena appassato, quindi, mi sono trasformata in piccolo chimico e ho prodotto in casa il detersivo per i piatti, quello per la lavatrice e uno spruzzino valido per tutte le superfici . Di seguito le spiegazioni con le mie deduzioni dopo averli adoperati:

DETERSIVO PER I PIATTI:

E’ abbastanza veloce da fare a casa e ha un profumo molto forte tipo lemonsoda.  Per un flaconcino da mezzo litro  occorrono:

2 limoni, 130 gr. di sale grosso, 270 gr. di acqua, 70 gr. di aceto bianco

Frullate i due limoni tritati grossolanamente insieme al sale fino ad ottenere un composto quasi cremoso.

Frullarli con un mixer insieme ad un po’ di acqua e al sale. Per evitare intasamenti del filtro lavastoviglie, frullate a lungo e molto finemente la poltiglia. Controllate l’efficacia del vostro frullatore, altrimenti resteranno residui anche sulle stoviglie
Versate in una pentola insieme all’acqua e all’aceto e bollite per 20 minuti (o in pentola a pressione per 8 minuti, così avrete meno puzza di lemonsoda in casa! spegnete e non aprite fino a quando non si è raffreddato un po’)
Filtrate in un colino e versate in un contenitore possibilmente di vetro

 

COME SI USA:

– Due cucchiai da minestra per la lavastoviglie. Non mischiate il detersivo fai da te a quello classico per lavastoviglie

– A piacere per i piatti a mano. In caso di stoviglie unte basta aggiungere sulla spugnetta un po’ di detersivo classico per piatti a mano visto che, a differenza di quello per lavastoviglie, puo’ mischiarsi con quello fai da te . Oppure, ed è quello che faccio io, usate i tovaglioli di carta che vi sono serviti durante il pasto per asciugare l’unto in eccesso – Acqua calda, chiaramente, per lavare i piatti !

 

Personalmente non ho ancora provato in lavastoviglie, ahimè non sono praticamente stata a casa (quindi ho avuto sempre poche stoviglie da lavare)  , ma già da tempo, memorabile uso mezza pastiglia di detersivo alla volta ed i piatti sono sempre stati splendenti

Ultimo consiglio per le eventuali incrostazioni che potrebbero venire via a fatica nelle pentole: il bicarbonato ! Io che ho sempre poco tempo lo verso direttamente sui residui che non sono venuti via, aggiungo acqua calda fino a coprirli e porto ad ebollizione (mantenendola per 5 minuti circa) . La schiuma bianche che si forma aiuterà la rimozione delle incrostazioni: basta attendere che si raffreddi l’acqua, passare con una spugnetta e poi procedere con il normale lavaggio!

A questo punto aspetto i vostri commenti (sopra ogni cosa AdBlues !!!!) e nei prossimi giorni vi darò le altre ricette

bye

EcoLaVale

ps: VOLETE SAPERE DOVE HO MESSO LA BIO WASH BALL?

 

pps: la foto è del bagno di un autogrill .. mi fa molto natura!

18 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. giuggiola
    Feb 06, 2009 @ 10:48:28

    ho già girato la ricetta alla mia compagna d’appartamento che si è messa a fare le creme per il viso biologiche…. non ho ancora provato …..e visto i risultati…. Vedi che in giro ci sono varie Piccole Chimiche!!!!

    Rispondi

  2. Irish Coffee
    Feb 06, 2009 @ 11:21:31

    sarebbe cosa giusta se diminuissero i prezzi dei bio
    invoglierebbero di più l’acquisto ed aiuterebbero la natura
    ma come sempre in italia fan l’opposto
    non avevo mai pensato di produrmelo da sola e la trovo un’ottima idea
    vediamo che combino….ci provo!

    Rispondi

  3. verypipuffa
    Feb 06, 2009 @ 11:49:23

    mommelo segno!

    Rispondi

  4. Angelo
    Feb 06, 2009 @ 12:20:10

    Ma questa ricetta dove l’hai pescata…Ci sono anche varianti per chi non ha la lavastoviglie?

    Sulla biowashball la penso come Alex, ma dove puoi averla messa?…mumble mumble…ad occhio sembra essere grossotta…magari ci entra…e sei pure riuscita a trovare il venditore…ma non ha opposto resistenza?

    Rispondi

  5. Michela
    Feb 06, 2009 @ 13:21:10

    …e il bicarbonato?? Quello serve un po’ a tutto…magari aggiungerlo “proteggerà le tue mani”!😉

    Rispondi

  6. LaVale
    Feb 06, 2009 @ 14:26:55

    @GIUGGIOLA: interessanti le creme per il viso fatte in casa, aspetto che mi giri i consigli!
    @IRISH COFFEE: è vero, sarei più invogliata a comprarne , anche se questi esperimenti mi piacciono proprio
    @ANGELO: la rete, a volte, è davvero utile, o quanto meno va presa così!!! il detersivo va bene sia per il lavaggio a mano che in lavastoviglie.. ma per dove ho messo la bio wash ball … te lo dirò solo fra qualche giorno!
    @MICHELA: uso i guanti, Michela , anche perchè mi scotterei le mani!! e il bicarbonato anche per mani, piedi, bagno , cane .. etc etc

    Rispondi

  7. Maury
    Feb 06, 2009 @ 18:19:18

    Piccola chimica… Occhio a fare intrugli strani!!!! E non mettere strane idee in testa a Dani che poi mi tocca sperimentarle!!!!! 🙂
    Maury

    Rispondi

  8. Arruffata
    Feb 07, 2009 @ 03:25:59

    Interessante, lo proverò!
    … ma allora sta biowashball è una bufala? perchè?

    Rispondi

  9. adblues
    Feb 07, 2009 @ 18:05:40

    Sui detersivi “bio” penso che siano un po’ una presa per i fondelli, primo perchè nessun detersivo può veramente definirsi “biocompatibile” secondo perchè non è dato sapere con certezza cosa contengono.
    A vedere la composizione dichiarata non si capisce perchè costino così tanto.

    La tua ricetta non ha niente di strano, le proprietà sgrassanti del limone sono più che note, quindi…

    Io però sono un sostenitore della ricetta della nonna e quindi farei il sapone bollendo un grasso con la soda…

    Per la destinazione finale della “balla” non mi pronuncio…
    Se non avesse le palline all’interno sarebbe un bel giocattolo per Rocco…

    —Alex

    Rispondi

  10. BRICKLANE
    Feb 07, 2009 @ 23:29:04

    noi usiamo prodotti AMWAY….e’ vero costano molto ma sono realmente ecologici….e’ chiaro che un detersivo e sempre un detersivo…ma un conto e’ usarne 1cc per lavare le stoviglie un conto e’ usarne 5/6cc, tutte le volte…l’ecologia sta’ nel fatto che ha fine anno ho usato meno detersivo! consultate il sito….www.amay.it e casomai scrivetemi…..hoxton2007@libero.it

    francesco

    Rispondi

  11. valentina
    Feb 08, 2009 @ 02:29:23

    ho segnato tutto grazie mille!!

    Rispondi

  12. Vate
    Feb 08, 2009 @ 11:56:15

    Io mi ritengo un ambientalista casalingo soft. Cerco di non abusare del riscaldamento, dell’acqua, dell’elettricità e dei prodotti per la pulizia del corpo e degli ambienti. Mi darei un 6-. Però darei un 2 a chi scorazza con il gippone, chi ti fuma in faccia in ogni luogo, chi va all’autolavaggio ogni sabato, chi lascia il motore acceso per mezz’ora, chi butta per terra l’innocente plastichetta copri pacchetto di sigarette…..bye

    Rispondi

  13. adblues
    Feb 08, 2009 @ 15:05:49

    Francesco: per “deformazione” culturale tendo a considerare le aziende che praticano il multilevel marketing come poco oneste, magari mi sbaglio… In ogni caso le evito ed evito i loro prodotti.

    Comunque i prodotti propugnati da Amway sono semplici e comuni detersivi, nè più nè meno ecologici di quelli che normalmente compri al supermercato… Più costosi semmai…

    —Alex

    Rispondi

  14. Dedy
    Feb 09, 2009 @ 19:38:01

    Sono troppo curiosa…dov’è finita la biowash ball?!?!?!?
    Sei una forza!

    Rispondi

  15. valeria
    Feb 09, 2009 @ 21:34:19

    dov’e’ finita?

    buona settimana!

    Rispondi

  16. LaVale
    Feb 11, 2009 @ 11:02:56

    @MAURY: starò attentissimissimissima !
    @ARRUFFATA: bufala, non bufala .. per quanto mi riguarda non ho trovato chiarezza da parte dell’azienda produttrice e siccome non riesco a capire se puo’ essere inquinante, preferisco non usarla
    @DEDY E VALERIA: BioWashBall è il mio nuovo strumento musicale

    Rispondi

  17. Arruffata
    Ago 10, 2009 @ 11:49:33

    Mi ci sono messa, eh! Ma il risultato è abbastanza denso, giusto?
    …mo’ aspetto che si raffreddi🙂

    Rispondi

  18. Arruffata
    Ago 12, 2009 @ 03:15:06

    …funzionaaaaaaaaa! Però metto un po’ più di acqua e un po’più di aceto🙂

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: