Curricula/b/c/d

Mi capita spessissimo di leggere lettere di presentazione per l’eventuale assunzione in Radio, anche perchè chi spedisce richieste di lavoro a random, spesso, non si preoccupa di chiamare prima per sapere a chi puo’ inviare, quindi i candidati inseriscono tutti gli indirizzi che trovano nel nostro sito .. spesso  cancello senza leggere .. tranne una mail

Lettera di presantazione di un giovanissimo aspirante Dj:

Ciao !!
io sono un DJ mi occupo di tutti i tipi di musica.. ovviamenteso ke avete molti DJ’s a vostra disposizione, ovviamente se c’è qualke possibilità di suonare o fare delle collaborazioni con i dj io accetto tipo dei live set. sono anke un tecnico audio.

ho 17 anni a luglio 18
vivo a c+++a
faccio il parrucchiere
vivo di musica
ho conoscenze in radio (NOME DI UN MIO COLLEGA)
io qualsiasi lavoro ci sia io lo accetto.
spero ke ci sia qualke possibilità di collaborare con voi.
GRAZIE xxxx

 

Mi ha fatto una gran tenerezza, dopo la rabbia nel vedere che persone che non sono in grado di comunicare nella nostra lingua vogliono lavorare in radio.

Gli ho risposto chiedendogli un curriculm e un cd mixato … mi ha scritto una letterina peggiore, gli ho mandato il mio curriculum svuotato spiegandogli cosa deve scrivere e dove e nuovamente la richiesta di un cd; mi ha mandato indietro (dopo mesi) il cv compilato, senza aver cancellato le indicazioni che gli avevo dato , niente cd … nella sezione conoscenze informatiche mi ha scritto solo SI …

la tenerezza sta lasciando il passo all’incredulità, ma dico, nella scuola che ha frequentato, elementare e media almeno, non gli hanno insegnato nulla?!

vi inoltro un passo dell’ultima mail che gli ho inviato :

… Il primo passo per lavorare in radio è saper comunicare, anche i mixatori devono saper parlare con italiano fluente.
 
Vengo nello specifico : per prima cosa quando invii una mail devi essere sicuro che sia scritta correttamente, i nomi di persona devono avere l’iniziale maiuscola, e nella mail non devono esserci errori di grammatica.
 
Nel curriculum che ti ho inviato per prima cosa non hai cancellato delle cose che ti ho scritto io, chiunque lo legga capisce che l’hai fatto sulla base di un altro e questo non è di buon auspicio per una eventuale assunzione.
 
Il nome della città ha le stesse regole del nostro nome: l’iniziale va sempre maiuscola….

 

v

Annunci

11 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. adblues
    Nov 13, 2008 @ 11:24:41

    Anche io ho notato con dispiacere (da un po’ di tempo per la verità) che il corretto uso della lingua italiana è diventato ormai un’opzione.

    Non so se è colpa della scuola, se invece è colpa dei media (anche i personaggi pubblici e persino i giornalisti fanno un uso della lingua a dir poco “personale”), oppure se è colpa del famigerato slang da messaggini…
    Inoltre anche nelle istituzioni si nota un disinteresse verso la cura e cultura della lingua; basti pensare al taglio dei fondi operato all’Accademia della Crusca ed ai corsi di lingua Italiana presso le università USA.

    Resta il fatto che la nuova generazione è mediamente più sgrammaticata della nostra e non sembra farsene un problema.

    —Alex

    Rispondi

  2. lavinia
    Nov 13, 2008 @ 11:59:12

    Sì, all’inizio poteva pure fare tenerezza, però, insomma non riuscire a capire i propri errori e l’aiuto che gli hai dato… lascia poche speranze.
    Non sono tutti così però, per fortuna, i ragazzi oggi.

    Rispondi

  3. zdora
    Nov 13, 2008 @ 21:37:59

    la lingua itagliana è ormai un’opscional. la gente nn scrive + cn le parole ma cn le abbreviaz. che trishtez. per fortuna ke ci siamo noi brave;

    Rispondi

  4. Maury
    Nov 13, 2008 @ 23:16:01

    E’ già capitata anche a me una situazione analoga. Io però sono stato meno paziente di te. Ho sorriso, comunque fatto pervenire il CV a chi di dovere, sapendo benissimo della ovvia cestinazione dello scritto. Però sono d’ accordo con Lavinia. Me ne sono pervenuti moltissimi altri comunque scritti in mamiera corretta ed in Italiano fluente. Non sono tutti così i ragazzi di oggi……. per fortuna!!!!
    Maury

    Rispondi

  5. valeria
    Nov 14, 2008 @ 09:11:49

    questo ragazzo e’ italiano?
    (dimmi di no dai)

    Rispondi

  6. LaVale
    Nov 14, 2008 @ 09:48:46

    @ADBLUES: in effetti troppe persone, che parlano in pubblico, spesso, usano una lingua diversa dalla nostra.. vedi che in tv ci sono persone che mettono un microfono a Luca Giurato, cosa potremmo mai imparare?!!
    @LAVINIA E MAURY: per fortuna, hai ragione, non sono tutti così, io ne ho un esempio, molto giovane, che quando non è a scuola è qui vicino, ad imparare a trasmettere
    @ZDORA: ahahah!
    @VALERIA: itaGLiano Doc, ahinoi

    Rispondi

  7. altungdiscoclub
    Nov 14, 2008 @ 16:52:28

    l’espressione “…saper parlare con italiano fluente …” è meravigliosa! devo dire che io l’avrei cassato, senza senso materno che evidentemente ti distingue, già solo per aver scritto che con la cappa!
    non credo sia colpa della scuola, gli ignoranti ci sono sempre stati!

    PS grazie della visita e del commento.
    baci Valentì

    Rispondi

  8. Arruffata
    Nov 14, 2008 @ 23:56:55

    LaValeMaestrinaDallaPennaRossa

    Rispondi

  9. giugiu
    Nov 15, 2008 @ 16:54:44

    già è una disgrazia che si usi troppo il pc …troppo il telefonino…sms…
    tra un po’ non saranno nemmeno più capaci di prendere in mano una penna!!!
    So che non dovrei parlare io…che son la prima a non saper scrivere in italiano!!
    Ciao Vale!

    Rispondi

  10. inna (e basta)
    Nov 15, 2008 @ 20:50:05

    A me non fa tanta tenerezza: la lingua italiana andrebbe conosciuta e , possibilmente, rispettata, utilizzandola in modo appropriato e non scorretto.
    La scuola, d’altro canto, non aiuta: una compagna di classe di mia figlia, in quinta elementare, con una media dell’ “ottimo” (alle elementari esistono ancora i giudizi e non i voti… per ora), proprio cinque secondi fa, notavo che ha scritto “Hanno scolastico 2008-2009” su un quaderno.
    Nessuna correzione da parte dell’insegnante.
    Mia figlia, in un tema il cui giudizio finale è stato “Eccellente”, senza nessun segno rosso né blu da parte della maestra, ad indicare che non ci sono errori di alcun genere, ha scritto un congiuntivo al posto di un condizionale.
    In quinta elementare, le H del verbo avere o l’assenza di esse nelle congiunzioni e negli anni, così come i congiuntivi ed i condizionali, dovrebbero essere insegnati e, quanto meno, corretti.
    E’ normale che poi, a diciotto anni, scrivano come il tuo DJ…

    Rispondi

  11. verypipuffa
    Nov 18, 2008 @ 12:37:29

    No, io avrei avuto pietà. Qui non stiamo parlando di sbagliare un congiuntivo, ma di non avere la minima idea di cosa siano la grammatica e l’educazione. Ha dimostrato non solo di non avere intelligenza, ma nemmeno furbizia o senso dell’arrangiarsi, altrimenti alla tua risposta avrebbe chiesto aiuto a qualche conoscente per compilare il form che gli avevi mandato.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: