Rocco in treno … forse mai più?

In questi giorni ho ascoltato e poi letto, con rabbia crescente, le nuove disposizioni per il trasporto di animali da compagnia in treno ..

penso a me, a quando mi sposto con Rocco … dunque, se viaggiamo in auto, percorrendo l’autostrada, oltre al doverlo tenere (giustamente) o legato in auto, o dentro un trasportino oppure nel bagagliaio con apposita rete divisoria , devo poter trovare anche posti dove fermarmi per farlo bere e per fargli sgranchire le zampe …

Prendiamo l’esempio di autostrade per l’Italia, posso fermarmi, certo e farlo uscire dall’auto, ma non posso entrare dentro l’autogrill o similari con lui e quindi, se sono sola e le gabbie per i cani non ci sono quasi da nessuna parte, sono costretta a lasciarlo in auto per i 5 minuti in cui vado in bagno e prendo un caffè.

Cerco sempre di non girare di giorno con lui, ed in estate, perchè non lo voglio friggere in auto, ma non sempre si è tanto fortunati .. 

Se viaggio in traghetto, nonostante sia un pincher di 6 kg, sono costretta a mettergli una museruola e per fortuna non sempre pago il biglietto per lui, che non occupa assolutamente un posto, nemmeno un quinto di posto, sta per terra di fianco ai miei piedi e prima di citare quanto ho trovato sul sito di trenitalia, vi racconto dell’ultimo viaggio che abbiamo fatto

Sono costretta a scegliere determinati treni e non altri, sono costretta a comprare un biglietto anche per lui, del valore pari al 50% rispetto al mio, se però nello scompartimento sale qualcuno a cui i cani danno fastidio, mi devo spostare fin anche fermarmi tra uno scompartimento e l’altro e ho pagato anche per lui, ricordo . non c’è da nessuna parte uno scompartimento che possa essere dedicato a chi viaggia con gli animali al seguito

voglio bene al mio cane, lo pulisco, lo curo contro la filaria, ed è sempre protetto contro l’attacco delle pulci, immagino che praticamente chiunque abbia un cane lo faccia, perchè queste sono piccole dimostrazioni di affetto nei suoi confronti e nei nostri, a nessuno piacerebbe ricevere pulci dal proprio cane

ora, trascrivo direttamente dal sito di trenitalia:

Trasporto di cani di media e grossa taglia.

Il trasporto dei cani di media e di grossa taglia, nonché dei cani di piccola taglia fuori degli appositi contenitori non è più consentito.
Rimane confermato tuttavia su tutti i treni il trasporto gratuito dei cani guida per ciechi.

Trasporto di cani di piccola taglia ed altri piccoli animali domestici negli appositi contenitori.
Viene confermato il trasporto gratuito di cani di piccola taglia (di peso non superiore a 6 kg), di gatti ed altri piccoli animali domestici negli appositi contenitori (di dimensioni non superiori a 32x32x50 da sistemare negli appositi spazi tra i sedili nel caso di treni effettuati con materiale ETR 460, 480 e 500 e di dimensioni non superiori a 70x50x30 per gli altri treni).
Il trasporto è escluso sui treni con materiale ETR 450.
Viene abolito l’obbligo della prenotazione per il viaggiatore che conduce con sé il piccolo animale.
Nel caso di trasporto nelle vetture cuccette (ordinarie e comfort) e VL è obbligatorio l’uso esclusivo del compartimento.
Obbligo di certificazione sanitaria.
Per il trasporto degli animali (escluso quello dei piccoli pesci) è previsto l’obbligo di viaggiare muniti di certificazione veterinaria di data non antecedente a tre mesi, attestante che l’animale è esente da infestazioni o patologie trasmissibili, da esibire al personale di bordo. Tale obbligo è escluso per i cani guida per ciechi.
In mancanza del certificato o in caso di esibizione di certificazione scaduta di validità il viaggiatore sarà assoggettato ad una penalità di 100,00 euro a titolo di disinfestazione del compartimento.

 

concludo con due pensierini : io pago per un servizio, che quasi mai è puntuale, dove i bagni sono spesso in condizioni inaudite, pago per essere trasportata come un essere umano e spesso mi stivano come i polli in cassette, aria condizionata o riscaldamento a volte non vengono proprio contemplati, se questo è comfort, benvenuti nel periodo del trasporti a cavallo

– tutti i soldi che vengono spesi per le campagne contro l’abbandono degli animali in estate non sono mai stato tanto inutili, visto che diventa sempre più difficile andare in vacanza con Rocco (e non continuo parlando di tante strutture alberghiere, ristoranti o anche comuni dove i cani non sono accettati da nessuna parte se non per strada)

v

11 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Andrea
    Set 25, 2008 @ 11:17:12

    … il tango l’ho provato l’hanno scorso: mi sembra interessante, ma ho sempre trovato scuole con pochi partecipanti (e soprattutto più uomini che donne… e ballare il tango con un uomo non è molto bello) così ho interrotto, ma mi piacerebbe in futuro riprendere… è un ballo molto sensuale, armonioso, elegante e di contatto… quando è di preciso l’info@ sul tango??

    Rispondi

  2. giugiu
    Set 25, 2008 @ 11:56:05

    veramente assurdo!!! allora dovrebbero obbligare anche gli esseri umani portatori di malattie o con scarsa igene a rimanere a terra!!!! assurdo…poi mi chiedo come fai a sapere, quando prenoti un treno, di che materiale è fatto! e poi hanno il modo di pesarti il cane quando sali a bordo? una persona deve per forza ogni tre mesi andare a farsi fare il certificato (ci sono persone che i soldi per farlo non li hanno)? bah è tutto così assurdo: se fosse per i pericoli dovuti all’aggressività di certi cani capirei…ma l’unica ragione per cui han fatto questo è che non sono in grado di tenere i treni puliti!!!

    Rispondi

  3. adblues
    Set 25, 2008 @ 12:14:04

    Dai che avete capito benissimo: è solo uno specchietto per le allodole, per far vedere che fanno qualcosa.
    In realtà la causa primaria della presenza di parassiti nei treni è da addebitarsi a due altri fattori: l’uso che barboni, sbandati ed altri fanno delle carrozze quando queste vengono ricoverate (quando non utilizzate) nei parchi carrozze che sono virtualmente incustoditi. Poi c’è la questione della puluzia insufficiente e della maleducazione dei viaggiatori: anche se il bagno fosse pulito e splendente staene certi che dopo un’ora di usi sarebbe lercio perchè tutti (o quasi) stanno attenti a lasciare pulito il bagno di casa propria ma se ne strafottono quando usano un bagno pubblico (salvo lamentarsi poi della sua scarsa pulizia).

    —Alex

    Rispondi

  4. BRICKLANE
    Set 25, 2008 @ 13:55:46

    benvenuti in italia!

    Rispondi

  5. tania_01
    Set 26, 2008 @ 08:21:54

    tango,che roba. io non riesco a fare un passo di quei balli. sono un manico di scopa.
    certo che mi lasciano uscire per prendere le caramelle…ma io ne ho una bella scorta perch[ soffro di tosse nervosa in inverno

    Rispondi

  6. Andrea
    Set 26, 2008 @ 13:53:29

    Hai tutta la mia solidarietà specie per quel che riguarda i treni: come pendolare so benissimi che tranitalia è messa come e forse peggio di alitalia…

    Rispondi

  7. Valeria
    Set 27, 2008 @ 05:41:56

    povera italia.
    come quando si dice “fate i figli” e poi non sono previste agevolazioni per madri lavoratrici.

    Rispondi

  8. Arruffata
    Set 27, 2008 @ 19:32:40

    C’è una petizione in proposito, non so quanto potrà servire ma almeno è qualcosa….
    http://firmiamo.it/trenitaliadiscriminachiconduceuncane

    Rispondi

  9. Maury
    Set 28, 2008 @ 22:17:26

    Non prendo quasi mai il treno, ma quelle poche volte che lo faccio cerco di evitare, soprattutto i bagni.
    Concordo pienamente con Alex, i parassiti sui treni non arrivano certamente dai cani……..
    E poi dillo a Rocco!!! In auto si viaggia meglio e più comodi anche con l’ eventuale rete divisoria, anche se io, quando avevo con me la pulciosa non l’ho mai messa. Lei viaggiava sempre…… su tutto il sedile posteriore…… comoda eh!!!!!
    Maury

    Rispondi

  10. LaVale
    Set 30, 2008 @ 10:00:23

    @GIUGIU: ho pesato Rocco l’altro giorno 6 kg e 200 gr …
    @ADBLUES: in realtà non avevo dubbi, ma a volte è meglio sbattersi in faccia questi articoli per mantenere alto l’umore cinico
    @ARRUFFATA: anche poco servisse, andrò a firmare , grazie

    Rispondi

  11. Trackback: Aggiornamento Trenitalia/Cani in viaggio « LaVale

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: