Thank’s God is Friday !

Frase mitica ,

che non avrei mai pensato diventasse mia .. anche perchè negli ultimi 18 anni ho lavorato più tra il venerdì e la domenica che durante la settimana , by the way .. siamo a venerdì e come spesso accade in questa giornata sono nel momento delirio ..

Da ragazzina mi davo degli step : gli 11 anni per le scuole medie , i 14 anni per il motorino , i 18 anni per la patente e mi davo anche i 25 per essere sposata e con prole

Ora i miei step sono il venerdì sera per la spesa settimanale , il lunedì mattina per la nuova settimana lavorativa …

il famoso motorino dei 14 anni ha avuto vita breve , circa un anno ; la patente invece mi è stata utile , sia perchè è stato il motivo scatenante della rottura tra me ed il mio irosissimo fidanzato (per fortuna che dopo di lui sono rinsavita) , sia perchè amo l’indipendenza ; il matrimonio con figli e tutte queste cose che le ragazzine sognano .. ( e vi ricordo che il mio step era ai 25 anni ) , si è trasformato in un appartamento comprato sola e che divido con un simpaticissimo cagnolino (ps .. tra poco saranno 33 anni )

tutta questa premessa perchè ieri sera sono andata a trovare una ragazza che ha avuto una bimba circa 3 settimane fa , sono davvero l’immagine della tranquillità lei e la piccola

Lei ha potuto scegliere di stare a casa con la piccola fino al prossimo settembre , e quando tornerà al lavoro lo farà part time , così da seguire la bambina senza tanti giri di nonni , baby sitter etc ..

non nascondo che nella felicità di una nuova nascita , sotto covavo un pochino di tristezza per me

quando ho tenuto in braccio la pupetta ho gustato il suo odore , la sua forza così grande per essere un esserino tanto piccolo , la smania del suo diventare grande e sentirsi parte del mondo , che sono già presenti fortemente

sono uscita felice , ma con retrogusto amaro

perchè io no ?

perchè ogni volta che vedo i parenti ai matrimoni mi chiedono quando sarà il mio turno ?

che pppalle .. fatevi i vostri , che già ci penso io a farmi i 5 minuti di tristezza

per fortuna è venerdì .. e avrò un w-end tra veterinario , saluti amici , concerto , relax

v

10 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Jimbao
    Ott 19, 2007 @ 23:29:46

    Io invece mi son data come limite i 30. Ancora un paio d’anni..

    Rispondi

  2. Tafanus
    Ott 20, 2007 @ 22:28:25

    Al Consiglio dei Ministri è stato presentato un Disegno di Legge sulla regolamentazione dell’editoria che, se approvato, probabilmente darebbe un colpo mortale al mondo dei blogs, perchè li equiparerebbe ai “prodotti editoriali” (quotidiani, settimanali, TV), obbligandoli ad avere (e pagare) un Direttore Responsabile iscritto all’albo dei giornalisti, e4 ad una marea di adempimenti burocratici prima, e probabilmente di costi dopo.Abbiamo aperto sul nostro blog una petizione, chiedendo al Governo il ritiro immediato di questa legge oscena. Non ci importa se siete di destra o di sinistra. E’ una legge che tutti dovremmo ostacolare col massimo impegno, anche se alcuni membri del Governo (come Di Pietro) prima l’hanno approvata in Consiglio dei Ministri, e adesso le sparano tardivamente addosso dal blog. Pretendiamo chiarezza. La legge è così idiota che è inemendabile. Dev’essere semplicemente ritirata e riscritta da capo a piedi.

    La petizione può essere firmata sul nostro blog: http://www.tafanus.it Sulla colonna di sinistra troverete la foto della donna bendata, col link per la firma (foto che potrete caricare sulla home-page del vosro blog, insieme al link per la firma. Potete anche aggiungere, volendo, il link alla società che gestisce lo hosting della petizione:

    http://www.petitiononline.com/freeblog/petition.html

    Se volete dare uno sguardo a questo orrendo disegno di legge, lo trovate in formato pdf al seguente link:

    http://download.repubblica.it/pdf/2007/legge_editoria.pdf

    Grazie per la eventuale collaborazione.
    Tafanus

    Rispondi

  3. O
    Ott 21, 2007 @ 21:59:57

    meglio niente limiti nella vita🙂
    spero che poi passati i 5′ di tristess tutto torni meglio che prima… e soprattutto, spero che se vuoi una cosa, la ottenga come e quando vuoi🙂

    beijos e abraços minha querida amiga :*

    Rispondi

  4. valentina
    Ott 22, 2007 @ 09:20:37

    CIao Jimbao , forse come scrive O sarebbe meglio non darsi limiti … ma O , è un limite oppure uno “step”?? Buongiorno a tutti !
    v

    Rispondi

  5. Fabioletterario
    Ott 22, 2007 @ 21:23:48

    Ancora in vacanza…?

    Rispondi

  6. O
    Ott 22, 2007 @ 22:50:24

    si, decisamente degli step.. scrivetti… scribbi… scrivii.. ehm… ho scritto limiti perche’ l’aveva scritto Jimbao🙂
    io li chiamerei punti di non ritorno, visto che sono fatti, momenti, eventi dai quali non si puo’, poi, tornare davvero indietro.. non voglio dar loro connotati negativi, ma credo che dopo, che so, un matrimonio o ancora di piu’ un figlio, la vita non possa mai piu’ essere uguale a prima.. no?🙂

    beijos, ciao!

    Rispondi

  7. valentina
    Ott 23, 2007 @ 09:20:05

    Buongiorno O : è chiaro che sono punti di non ritorno (anche se mi raccontano che dal matrimonio si torna indietro .. ) , ma credo che siano anche motivi di crescita . A mio avviso e quanto meno addosso a me , se la vita fosse uguale a quando avevo 18 anni sarebbe abbastanza noiosa !
    FABIO : magari vacanza , no , dai ! fino alla fine dell’anno avrò solo un paio d giorni di ferie , ed uno sarà venerdì : compio gli anni !

    Rispondi

  8. O
    Ott 23, 2007 @ 13:13:28

    ovviamente non e’ che intendessi che dal matrimonio non si puo’ tornare indietro🙂 intendevo piu’ che altro che sono esperienze importanti, che non si possono cancellare con una spugnetta..🙂
    ps, per gli auguri aspetto venerdi’ sperando di esser tornato a casa😛🙂

    Rispondi

  9. emiliano71
    Ott 24, 2007 @ 12:40:49

    intanto auguri!!
    mai darsi degli obiettivi specialmente se il loro raggiungimento dipende da altri come per esempio un matrimonio o l’avere dei figli!
    ognuno ha la propria vita con pro e contro: io ho una moglie e due tesori figlia ma un lavoro di merda! mentre tu invece hai trasformato una tua passione in lavoro e ti manca una tua famiglia!
    Non fraitendermi: non cambierei la mia vita con quella di nessun altro ma ciò non toglie che qualche volta mi trovo ad invidiare, nel senso buono se mai un tale sentimento possa avere una connotazione positiva, persone come te che amano il proprio lavoro!
    E comunque non sei mica una matusa!
    hai tutto il tempo per incontare la persona giusta!!

    Rispondi

  10. valentina
    Ott 24, 2007 @ 15:29:04

    beh in effetti era unilaterale il mio argomento e così non puo’ giustamente essere ! .. ma penso che sia pure normale porsi delle domande , chiedersi il perchè !
    quando attorno vedi persone che abbandonano la loro famiglia e il tuo sogno più grande è quello di poterla costruire , ti viene , a mio avviso , una domanda ?!!!
    del resto sì , amo il mio lavoro , è una passione prima di tutto … e come tante passioni , a volte ti scottano , ma ti rendono vivo !

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: