Leggenda metropolitana

Un’anziana signora impellicciata e adornata come si conviene si reca in un bar intenzionata a godersi un cappuccino con brioche alla crema. Si siede, appende il sacchetto con le compere all’apposito gancio posto sotto al piano del tavolino, poi ordina la sua merenda. Davanti alla bevanda fumante e al suo croissant preferito si accorge che il cameriere non le ha portato i tovagliolini di carta di cui lei non può fare a meno. Pazienza! Si alza e se li va a prendere al banco. Tornata al tavolo, si accorge che un signore di pelle scura, un africano, sta intingendo la brioche nel suo cappuccino come se niente fosse! Indispettita ma decisa a far valere le sue ragioni si siede davanti all’uomo di colore e in tono di sfida prende un po’ della brioche e la intinge anche lei nel cappuccino. La scena va avanti per un po’, finché l’africano non si alza, ordina un cappuccino e una brioche alla crema e li mette davanti alla signora. La vecchietta lancia un’occhiata severa all’uomo, afferra brioche e cappuccino e comincia a mangiare con avidità. Per fortuna che l’ha capita, mormora tra sé e sé.
Dopo aver terminato la sua consumazione, l’uomo si alza e se ne va. La signora gongola per la rivincita inflitta a quello screanzato, di certo un potenziale delinquente. Dopo qualche decina di minuti, soddisfatta, prima di alzarsi per tornare a casa ispeziona la parte inferiore del tavolino per cercare il suo sacchetto con gli acquisti, ma li sacchetto non c’è! Al ladro! grida con un filo di voce che in gola ha ancora un poco di brioche alla crema. Gli altri avventori si voltano e vedono l’anziana impellicciata in piedi guardarsi intorno come una furia. Lo sguardo le cade poi su un cappuccino e una brioche alla crema su un tavolino vuoto pochi metri più in là.
"Hmm -pensa la signora- che quel sacchetto appeso sotto al tavolo non sia per caso il mio?" E com’è arrivata, se ne va.

Questa leggenda è veramente simpatica. Nelle sue differenti versioni ci sono comunque delle costanti. Il cibo ordinato varia ovviamente a seconda della collocazione geografica della storia.
E’ però sempre presente l’anziana signora impellicciata, bigotta, che si scontra sempre un con giovane. Il giovane è spesso un extracomunitario, altre volte un punk. La storia sottende lo scontro generazionale, e vuole smentire il fatto che l’anziano ha sempre ragione rispetto al giovane

v

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: